La nostra storia 2018-03-07T13:52:58+00:00

novembre 2017

1950

Il boom economico degli anni ’50 porta l’Italia e gli italiani a livelli di occupazione e accessibilità al mercato dei beni di consumo mai raggiunti prima. Le opportunità di crescita economica e industriale non vengono offerte solo ai grandi gruppi, anche giovani audaci e volenterosi possono usufruirne.

1957

Così Adriano Fratoni fonda nel 1957, stesso anno in cui la FIAT lancia la 500, la Frabo Industria Chimica Adesivi che con un organico di cinque dipendenti ed una struttura non esattamente adeguata scommette sul mercato brianzolo. Collaboratrice inizialmente dei numerosi mobilifici della zona, si avvicina immediatamente anche al mercato calzaturiero iniziando la sua espansione in tutta la penisola.

gennaio 2018

1963

Nel 1963, in sintonia con il miglioramento degli standard di vita della popolazione italiana, Frabo consolida la sua crescita con l’insediamento in una nuova struttura produttiva. Lo stabilimento di Carugate (MI), frutto di una nuova concezione dell’industria, si rivela ll’altezza e garantisce l’opportunità di mantenersi all’avanguardia nel mercato degli adesivi. Un ampio spazio interno riservato al Laboratorio Ricerca e Sviluppo, sforna quotidianamente nuovi e sempre più qualificati prodotti che si aggiungono all’ormai ampia gamma di adesivi in grado di soddisfare qualsiasi esigenza produttiva. Anche l’organico cresce insieme all’azienda, alle nuove risorse è chiesto di impegnarsi, oltre che nel processo produttivo, nell’incremento della rete vendite che deve ormai coprire tutto il territorio nazionale.

novembre 2017

1967

Nel giro di pochi anni Frabo è ormai una realtà consolidata in Italia e, Frabo nel ’67, parte alla conquista del mercato internazionale. In breve tempo le attività all’estero assorbono più del 30% della produzione.

1975

La grande onda del boom economico sta ormai calando e le aziende, se vogliono continuare ad essere competitive, devono scommettere in nuove tecnologie. La FIAT pone fine alla produzione della 500 ed in Francia il primo aereo supersonico, il Concorde, si alza in volo. Frabo non resta spiazzata dalla domanda di innovazione, nel 1975 investe in un nuovo settore in espansione: i mobili imbottiti. Con i prodotti RESPAN, in grado di incollare il poliuretano espanso, diventa la prima azienda italiana nella produzione di questo adesivo. L’innovazione tecnologica e il rispetto dell’ambiente diventano parole d’ordine nel decennio successivo.

1990

Nel 1990 Frabo, grazie ad un intenso lavoro di ricerca interna, lancia sul mercato la nuova gamma di prodotti AQUAGUM, adesivi bi-componenti in dispersione acquosa con totale assenza di solventi e non infiammabili. Gli adesivi AQUAGUM diventano presto il punto di riferimento per l’intero mercato e Frabo si occupa anche di fornire un’ampia gamma di sistemi produttivi per l’applicazione dei nuovi prodotti. A conferma dell’esigenza di innovazione, viene interrotta definitivamente la produzione di dischi 45 giri, saranno in pochi anni sostituiti dai più tecnologici Compact Disc. I cambiamenti non è solo produttivo, nel 1992 Adriano Fratoni lascia l’azienda nelle mani dei figli che già da anni contribuiscono al suo sviluppo. Coerentemente con le dimensioni attuali, Frabo diventa una Società a Responsabilità Limitata: la Frabo Adesivi S.r.l.

1999

La volontà di ridurre l'impatto ambientale e di certificare la qualità della sua produzione induce Frabo a compiere, nell’anno della nascita dell’euro, un ulteriore salto di qualità. Nel 1999 Frabo si certifica secondo le norme UNI EN ISO 9002 e diventa una Società per Azioni, la Frabo Adesivi SpA. La nuova struttura le consente di diventare un’azienda leader anche nei settori Calzatura/Pelletteria, Nautica, Coibentazione e Insonorizzazione.

2006

Nel 2006 l’Italia è sul tetto del mondo, la nazionale di calcio vince i mondiali in Germania dopo ventidue anni di digiuno e Frabo celebra questo successo raggiungendo un nuovo e prestigioso traguardo. Inizia, prima sul mercato nazionale, la commercializzazione di un innovativo adesivo a base acqua mono-componente che garantisce le stesse performance dei vecchi adesivi a base solvente salvaguardando la salute degli utenti e quella dell’ambiente.

marzo 2018

2008

E’ l’inizio di una lunga fase negativa per l'economia mondiale. L'Italia è appesantita dalle mancate riforme e non riesce a stare al passo con gli altri paesi europei. In un quadro così difficile FraboAdesivi, insieme a tante aziende di eccellenza del Made in Italy, riesce a contenere le difficoltà grazie alla qualità dei suoi prodotti, alla costante ricerca e all'innovazione profusa nella filiera produttiva e distributiva.

2015

E’ l’anno dell'Expo di Milano. La manifestazione segna l’inizio della ripresa economica dell’Area Milanese  e della Lombardia. I prodotti Italiani sono in prima pagina in tutto il mondo per i sei mesi dell’Evento; la moda, il design e tutte le eccellenze creative, progettuali e produttive italiane ritrovano vigore e nuova vitalità e sono sotto i riflettori dell'intero pianeta. I prodotti FraboAdesivi e il consolidato contenuto "green" entrano in tutte le produzioni dei settori che laboriosamente e senza sosta contribuiscono al successo di Expo 2015.